Mules (o sabot)

Imperativo d’estate

Nel gergo fashionista si chiamano mules ma i termini sono davvero tanti. Sabot, slip on. Alcune sono delle vere e proprie ciabatte cool, con disegni etnici e ricami, stile danza del ventre araba. E in effetti, il segno particolare che non può mancare è la punta. Quest’estate, un paio di mules non potranno mancare nel vostro armadio.   I modelli chiusi sono i candidati migliori per sostituirsi a delle ballerine o a dei mocassini. Stanno molto bene con i pantaloni cropped, con le  gonne lunghe o con gli shorts. Se avete un numero oltre il 39 e le punte lo allungano, vi consigliamo un modello con fasce o lacci, tali da far sembrare il piede più corto.

Al contrario, le mules aperte sono l’alternativa da portare anche in città al posto di sandali ed infradito.  Sono splendidi con i tailleurs sartoriali e con i blazers sartoriali perché il contrasto fra la nonchalance delle ciabattine fashion e le linee di un capo classico fa subito glamour. Un altro capo con cui le mules danno il meglio sono le gonne lunghe o quelle midi, magari le pencil skirt o quelle a portafoglio un po’ stile anni quaranta. Allo stesso modo, i sabot valorizzano gli abiti sottoveste a spalline sottili.

sca

Eventi

Allacciate le cinture!

Gioielli per chi vola. Anche con la fantasia